Il bravio delle botti

27 AGOSTO 2017

In un clima colmo di fascino e magia si svolge ogni anno a Montepulciano un' ardua corsa di botti: "il Bravio".

Il Bravio delle Botti è la sfida tra le otto contrade del centro storico di Montepulciano: Cagnano, Collazzi, Le Coste, Gracciano, Poggiolo, San Donato,Talosa e Voltaia, che si contendono la vittoria, facendo rotolare delle botti di circa 80 Kg ciascuna. Il percorso suggestivo tra le strade cittadine è lungo oltre un chilometro; ed è ,tra l'altro, in salita!
La gara si svolge l'ultima domenica d'agosto come da tradizione.
Le botti sono spinte da due atletici “ spingitori” che devono raggiungere l'arrivo, situato sul sagrato del Duomo, in Piazza Grande.
La parola “ Bravìo” deriva dal volgare “ Bravium” e sta ad indicare il panno dipinto recante l'immagine iconografica del patrono della città, San Giovanni Decollato. Il “ Bravium” fino al ‘600 doveva essere di panno scarlatto del “valore di almeno trenta fiorini d'oro”, com'è riportato nello Statuto Comunale del 1372. In quei tempi la gara tra le contrade veniva disputata a cavallo, una tradizione che si è interrotta nel XVII secolo quando venne abolito per motivi di ordine pubblico. Nell'epoca moderna l'inserimento delle botti, ha voluto essere un forte richiamo ad una delle tipicità principali del territorio di Montepulciano: il Vino Nobile. Nella settimana precedente la gara, la città e tutte le Contrade organizzano una serie di eventi molto suggestivi e coinvolgenti che danno ogni anno più lustro alla manifestazione.
Gli eventi tra i più affascinanti e significativi sono: il Proclama del Gonfaloniere, che si celebra il sabato precedente la gara ed il Corteo dei Ceri del giovedì notte, rievocazioni che riconducono Montepulciano nei magici giorni della Toscana del passato.

Prima della gara, la mattina della Domenica ( ultima d'agosto) in Piazza Grande si svolgono cerimonie tanto suggestive quanto pittoresche, come l'estrazione dell'ordine di partenza delle botti, la sbandierata, la marchiatura a fuoco, la consegna da parte del Comune al Magistrato delle Contrade del “ Panno del Bravio”, l'offerta dei ceri votivi a S. Giovanni nella Cattedrale e la benedizione del Vescovo. Nel primo pomeriggio inizia la sfilata del suggestivo Corteo Storico, composto da oltre 300 figuranti. Per circa due ore oltre a poter ammirare dame, cavalieri, paggi, armati, alfieri e magistrati, uno spettacolo da non perdere è quello degli sbandieratori e dei tamburini. Anche per i figuranti infatti c'è un ambito premio in palio per la miglior coppia, e la contrada stessa sfila per vincere l'arca d'argento come migliore comparsa nel corteo storico. Infine nel tardo pomeriggio, dopo il segnale dato dai rintocchi del campanone del Comune, le botti cominciano a rotolare sulla pietra partendo dalla colonna del Marzocco.

Inizia la gara!

Vinca il migliore....intanto lungo le strade del tragitto della corsa, ma soprattutto in Piazza Grande (l'arrivo) si radunano centinaia e centinaia di persone, venuti anche dai paesi vicini per ammirare una gara che è stata nominata "patrimonio d'italia per la tradizione" dal Ministero del Turismo.

Contrada vittoriosa (edizione 2013) : Voltaia
Contrada vittoriosa (edizione 2014) : Voltaia   NEW

Articoli Correlati

SCOPRI LE OFFERTE ESCLUSIVE

REGISTRATI E AVRAI ACCESSO A PACCHETTI E OFFERTE SEGRETE

REGISTRATI SUBITO